lunedì 20 febbraio 2012

Tiramisù con panna - "Light" Tiramisù


[English recipe below]

Dopo che mio marito l’ha portato in ufficio ho dovuto far girare un po’ la ricetta del mio tiramisù e, visto che mi è anche toccato tradurla in inglese, ho deciso che era ora di postarla anche sul blog; perché no, doppio risultato col minimo sforzo. Ho definito questo tiramisù “leggero” perché parte del mascarpone della ricetta tradizionale è rimpiazzato dalla panna e quindi il gusto è più leggero rispetto al tiramisù classico.


2 rossi d’uovo
2 cucchiai di zucchero colmi
250gr di mascarpone
200gr di panna montata
savoiardi
caffè (amaro)
rum
cioccolato fondente
cioccolato amaro in polvere

Mescolate i rossi d’uovo con lo zucchero fino a ottenere una crema gialla (che poi sarebbe zabaione). Aggiungete mascarpone e panna montata: potete montare voi stessi la crema, oppure usare la panna già montata disponibile in commercio. Anche se è meno salutare, confesso che preferisco la seconda opzione perché con la panna già montata non si corre il rischio che si “sgonfi” quando il dolce è pronto… Mescolate fino ad ottenere una crema di media consistenza.
In una pirofila mettete un sottilissimo strato di crema e poi i savoiardi imbevuti nel rum e acqua. Ovviamente più acqua usate meno il dolce sarà alcolico. Se preparate il dolce per dei bambini, meglio non metterlo proprio!
In Francia e in Belgio si trovano dei biscotti simili ai savoiardi ma più piccoli, chiamati “boudoirs”; se ne avete l’occasione vi consiglio di provarli, perché secondo me il dolce con i “mini” biscotti viene ancora meglio.
Coprite con la crema e il cioccolato a scaglie. Non usate la grattugia; è molto meglio rompere il cioccolato con un coltello perché i pezzetti sono molto piacevoli quando si mangia il dolce (vedete i pezzetti nella foto, si possono fare anche un po’ più grandi).
Sopra la crema mettete un secondo strato di savoiardi, questa volta imbevuti nel caffè amaro, diluito o meno con acqua. Coprite infine col resto della crema e con la cioccolata. A voi scegliere se usare di nuovo del cioccolato a scaglie (più bello e più lavoro) o della polvere di cioccolato amaro.
Lasciare in frigo una notte.


Perdonatemi se non ho foto “di taglio”: non c’ero quando il tiramisù è stato mangiato, e le due teglie sono rientrate perfettamente pulite!


“Light” Tiramisù


The reason why I call this Tiramisù “light” is because, compared to the traditional recipe, this recipe contains less mascarpone, replaced by whipped cream, and an acceptable amount of sugar. Of course, it is still a “real” cake, so pay attention to the calories!

2 egg yolks
2 big spoons of sugar
250gr mascarpone
200gr whipped cream
savoiardi
rum
coffee (without sugar)
dark chocolate
dark cocoa powder

Mix yolks and sugar until you obtain a yellow cream. Add mascarpone and whipped cream: you can whip the cream yourself but, even if it is a little less healthy, I prefer to use pre-prepared commercial cream, because it doesn’t “deflate” in the cake like sometimes home-made whipped cream does. Mix.
In a oven dish put a thin layer of cream and then a layer of savoiardi soaked in rum and water. The more water you add, of course, the less alcoholic will be the cake. If you do it for kids, please consider not putting alcohol at all!
In France and Belgium you can find a really nice kind of biscuit, similar to the savoiardi but smaller, called “boudoirs”. When I have the chance, I prefer to make the tiramisu with this kind of biscuits, rather than with the traditional ones.
Cover with cream and pieces of dark chocolate. Don’t use a grater, but break the chocolate little by little with a knife: it is really tasty when you can feel the crunchy pieces while you’re eating the cake (you can see them in the picture, they can be even bigger than that).
Place a second layer of savoiardi, this time soaked in coffee (if you think it is too strong, you can add water). Cover with cream and then with chocolate: you can use again small pieces, or simply cover with cocoa powder.
Leave in the fridge for one night.


Con questo post partecipo al:
C'e' crisi!

8 commenti:

  1. Da provare, questa variante con la panna. Io in genere ci aggiungo anche dei pezzetti di cioccolato fondente, tra uno strato e l'altro di savoiardi.
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì anch'io, infatti l'ho scritto... fammi sapere se ti è piaciuta la ricetta quando la provi!

      Elimina
  2. ...provo a farlo e poi ti dico...sembra proprio come quello che fa mia suocera...ma di cui non mi ha mai dato la ricetta...
    Sono arrivata qui tramite suggerimento di Topogina...e che bel suggerimento Grazie

    RispondiElimina
  3. Anch'io arrivo tramite il Linky Party, è un piacere conoscerti ma la dieta per ora non mi permette di provare la tua ricetta (sono molto molto arrabbiata per questo ma un tiramisù mi tirerebbe troppo su !!!!)

    RispondiElimina
  4. Ciao!...arrivo qui per il Linky Party di Topogina e trovo un post sul mio dolce preferito!
    L'idea che se ne possa avere una versione light è ovviamente accattivante (almeno ci fa piacere credere che faccia un po' meno danni alla nostra siluette!!)
    ora mi faccio un giretto in tutto il tuo blog.
    Un sorriso senza gatto
    Blu

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti, fatemi sapere quando l'avete provata!

    @mariateresa: anche le diete finiscono prima o poi, tieni duro!

    RispondiElimina
  6. Ciao Silvia,
    eccomi!
    Ma io sono a dieta, non è giusto!!!
    Grazie per la tua visita, contraccambio molto volentieri e mi faccio un giretto fra i tuoi post.
    Per quanto riguarda la richiesta che mi hai fatto, ho un post con la spiegazione di un quadernino che faccio fare ai bimbi a scuola, si possono benissimo utilizzare materiali di riciclo per farlo.
    Baci,
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va benissimo, perché non me lo posti? (Il link è qui sul banner a lato)
      Quanto alla dieta ho pubblicato roba vegetariana per tutto marzo, magari trovi qualcosa di interessante...

      Elimina

Fammi sapere cosa ne pensi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...