Come ti trasformo i 'vecchi' vestiti dei bambini - How to refashion 'old' kids' clothes (guest post by Cucicucicoo)

 

Lei ce le ha proprio tutte: è eco, è creativa, è contagiosamente entusiasta. In questo periodo sul suo blog Cucicucicoo ci sta deliziando con una sfilata di capi creati da lei che vi consiglio di non perdervi, ma in realtà io la seguo almeno da quando seguo Artefatti (a riprova ancora una volta che il numero di followers ‘parla’ fino a un certo punto…).
Trattavasi allora di epoca pre-pinterestiana e io, per salvarmi le cose che mi piacevano, mi stampavo delle belle paginate illustrate che andavano a riempire un voluminoso contenitore ad anelli… di Cuci (sarebbe Lisa, ma ‘Cuci’ mi piace tanto) ho qui per esempio un bellissimo tutorial su come stampare le magliette con il freeze paper… di quand’è?! E io non solo ancora non ho stampato nessuna maglietta, ma non ho nemmeno iniziato a cercare il freeze paper, e perdipiù nemmeno ho ancora imparato a cucire!
Così mi sono detta che, se proprio volevo coprire il settore abbigliamento facevo prima a chiedere direttamente a lei. E siccome, come ho scritto sopra, Cuci è contagiosamente entusiasta, se n’è venuta fuori con un sacco d’idee papabilissime e infine con un lunghissimo tutorial su come aggiornare i vestiti dei bambini che vi propongo in due parti oggi e martedì: è talmente utile e interessante che sarebbe stato un reato tagliarlo.
Cuci… a te!

I'm so happy to have Cucicucicoo as a guest today (and next Tuesday, too) because she's ecological, creative, enthusiastic... and moreover she can sew - not like me! In this usefull tutorial she prepared for my yearly collection of Creative Recycling for Kids she shows us how to easily update kids' clothes when they get too short... here you go! ...and don't forget to take notes!
  


Buon giorno a tutti! Sono contentissima di partecipare in questa raccolta che tiene conto di due temi che mi stanno particolarmente vicini al cuore: i bimbi e il recupero. Grazie all'idea di Silvia, ho deciso di trattare l'argomento dell'abbigliamento, in particolare come recuperare alcuni vestiti che non servono più ai bimbi e trasformarli in abbigliamento estivo.

Hello all! I'm super happy to participate in this collection of two things which I hold near and dear to my heart: kids and upcycling. I took Silvia up on her idea and decided to write about clothing, specifically how to reuse clothes you no longer need for your children and transform them into summer clothing. 
 


Normalmente faccio pochi refashion (la trasformazione di vestiti inutilizzati in vestiti "nuovi") con i vestiti dei bimbi perché di solito hanno ancora molta vita utile per altri bimbi. Siamo stati molto fortunati perché abbiamo ricevuto tantissimi vestiti usati da amici e famiglia per i nostri figli, quindi mi piace darli ad altre famiglie quando non ci servono più. Ma quando non sono in buone condizioni da ridare, anche se possono andare bene ancora qualche mese con noi, o se sono particolarmente bisognosa di vestiti "nuovi", c'è qualche piccolo trucchetto che faccio di tanto in tanto. E' più complicato per i vestiti invernali, ma per quelli estivi è un gioco da ragazzi. Non c'è neanche bisogno di cucire! Ora vi faccio vedere come. 

I generally don't do many refashions (transforming unused clothing into "new" clothes) with my kids' clothes because they generally have quite enough life left in them for other children. We've been really lucky because we've received loads of hand-me-down clothing from friends and family for our kids, so I like to pass them on to other families when we don't need them any longer. But when they're not in very good condition, even if they have a bit of life left in them for us, or if I'm particularly desperate for "new" clothes, there are a few little tricks I like to do every so often. It's a little more complicated for winter clothes, but it's child's play to make summer ones. You don't even need to sew! Now I'll show you how. 
 
Summer Clothes Alterations

Iniziamo con la trasformazione più semplice: i fantasmini (o calzini meno lunghi, come alcuni degli esempi). Bastano i forbici taglienti... e ZAC! Ecco fatto! Fantasmini instantanei senza cucire! E no, non si sfilano. Quando avete calzini a coste come questi che ho tagliato l'estate scorso, rimangono esattamente così anche dopo tanti lavaggi. Il tessuto a maglia, tipo i calzini di Hello Kitty sopra, si arrotola con l'uso e con i lavaggi, ma a me piace l'effetto. Se preferite i bordi rifiniti, ecco come fare.

Let's start with the easiest transformation: ankle socks (or at least shorter socks, as some of these are). All you need are some sharp scissors... and SNIP! There you have them! Instant ankle socks without sewing! No, they don't fray. When your socks are ribbed like these ones I did last summer, they stay exactly the same even after many washings. With stretchy knit socks, like our Hello Kitty ones above, the cut edge rolls over upon wearing and/or washing them, but I like the effect. If you prefer finished edges, here's what to do.
 

Summer Clothes Alterations

Girate i calzini alla rovescia (oops, mi ero dimenticata di farlo per la prima foto...), piegate il tessuto verso l'interno e fissate con dei spilli.

Turn the socks inside out (oops, forgot to do that for the first photo...), fold the fabric inwards and pin. 
 
Summer Clothes Alterations

Anche se i calzini sono alla rovescia, veranno cuciti dall'esterno. Lo trovo più facile cucirli girati così perché se si mettono intorno al braccio libero della macchina, si distendono troppo. E' molto importante usare una cucitura che permette che la stoffa si distenda, se no le cuciture si strapperanno prima o poi. Ho usato lo zig zag per i calzini celesti e l'ago gemello per quelli lilla.

Even if the socks are inside-out, they'll get sewn from the outside. I find it much easier to sew them turned like this because if you pull them around the sewing machine's free arm, they get too stretched out. It's very important to use a stitch that will allow the fabric to stretch, or else the stitches will rip sooner or later. I used a zig zag stitch for the light blue socks and a twin needle for the lavender ones. 
 
Summer Clothes Alterations

Se vorreste quella parte elasticizzata, basta tagliarla, metterla all'incontrario, infilare il calzino dentro, allineare i bordi tagliati, spillare e cucire, sempre con cucitura elastica.

If you'd like the elastic cuff, just cut it off, turn it inside out, slip the sock inside, line up the cut edges, pin and sew, again with a stretchy stitch.
 

Summer Clothes Alterations

Ho usato la macchina tagliacuci per questi a sinistra e lo zig zag per quelli a destra.

I used a serger for the ones on the left and a zig zag stitch for the ones at right. 
 
Summer Clothes Alterations

Come vedete, sono un po' deformati dalla cucitura. Un colpo di ferro da stiro aiuta un poco, ma non vi preoccupate; quando si indossano, si distendono e non si nota la deformazione. Guardate la prima foto di questo post di mia figlia che porta i suoi fantasmini "nuovi."

As you can see, they're a little stretched out from sewing them. A bit of ironing helps a bit, but don't worry too much over it; when they're worn, they stretch out anyway and you can't notice it. Look at the first picture of this post of my daughter wearing her "new" ankle socks. 
 
Summer Clothes Alterations

Un'altro uso per quella parte elastica dei calzini che hai tagliato?

Another use for the elastic cuff you cut off of your socks? 
 
Summer Clothes Alterations

Elastici per i capelli!

Hair elastics! 
 
Summer Clothes Alterations

Basta un tocco di forbici e, se vi va, due minuti davanti alla macchina da cucire, ed ecco i vostri calzini pronti per l'estate! (A destra si vede come si arrotolano i bordi tagliati del tessuto di maglia.)

All you need are a snip or two of your scissors and, if you feel like it, a couple of minutes in front of your sewing machine, and there you have your socks ready for the summer! (At the right you can see how the edges of the knit socks roll in when just cut.)
 
Summer Clothes Alterations

Ora il prossimo progetto: le magliette a maniche corte! In estate usiamo una tonellata di queste cose. Se avete magliette a maniche lunghe che non sono più tanto lunghe, perché non tagliarle?

On to the next project: short-sleeved shirts! We go through tons of t-shirts in the summer. If you have some no-longer-very-long-sleeved shirts, why not cut them? 
 
Summer Clothes Alterations

Qui come modello uso un bodino. Mio figlio si sta preparando per usare il vasino, quindi i bodini diventano troppo problematici da usare. ("Veloce, veloce! Il vasino!!") Poi due di questi automatici si erano pure staccati.

My example here is a onesie. My son's getting ready to use the potty, so onesies get way too problematic. ("Quick, quick! The potty!!") Plus two snaps had ripped off of this one.
 
Summer Clothes Alterations

Allora...via!! Di nuovo, basta un colpo di forbici e il bodino diventa una maglietta normale. (Consiglio di piegare il capo a metà per poter praticare un taglio più diritto.)

So... cut 'em off! Again, just a snip-snip of your scissors and your onesie is now a regular t-shirt. (I advise folding the shirt in half to cut it more evenly.) 
 
Summer Clothes Alterations

Ora le maniche. Di nuovo, piegatela a metà e... ZAC!

 Now for the sleeves. Again, fold it in half and... SNIP! 
 
Summer Clothes Alterations

Se la maglietta è di jersey/maglina (per intenderci, la stoffa dei T-shirt), va bene così perché la stoffa non si sfila. Ma se preferite bordi più rifiniti o se la maglietta è di un tessuto che si sfila, potete piegare i bordi tagliati verso l'interno e cucire. Di nuovo, se il tessuto si distende, attenzione al tipo di cucitura. Io ho deciso di passare i bordi nella tagliacuci, rendendola appena più rifinita la maglietta (a destra).

If the fabric is jersey (t-shirt material), you can just leave it as is because jersey doesn't fray. But if you prefer finished edges or if the fabric frays, you can just fold the cut edges inward and sew them down. Again, if the fabric is stretchy, be care of which stitch you use. I decided to serge/overlock the edges, making the shirt slightly more finished (on the right). 


E questo è tutto per il momento. Appuntamento a martedì, con tutti i trucchi per 'aggiornare' i pantoloni... e per altre idee non dimenticate di visitare il suo blog!

That's it for the moment. Cucicucicoo is back on Tuesday with her tutorial on how to update pants... and in the meantime, if you're looking for more inspiration, don't forget to visit her blog



Labels: , , , , ,